PRECARIE PROTESTANO DAVANTI ALLA ASL DI CHIETI.

NOI, IL DEBITO, NON VOGLIAMO PAGARLO!

Presidio di protesta delle precarie

Chieti -

Chieti, 20 Ottobre 2011

Questa mattina, dalle ore 9 alle ore 14, negli spazi antistanti l’ingresso del P.O. di Colle dell’Ara di Chieti hanno protestato ex-precari Tecnici di Laboratorio della ex-asl di Lanciano Vasto.

L'iniziativa sindacale è stata organizzata allo scopo di dare voce ai “precari storici” penalizzati dalla legge Brunetta e dai provvedimenti di stabilizzazione della Regione Abruzzo; 15 tecnici di laboratorio che hanno perso il posto di lavoro tra gennaio e settembre di quest’anno!

Sono ex dipendenti a tempo determinato, quasi tutte donne, utili per la Asl per oltre 10 anni e che hanno visto dedizione e professionalità non riconosciute e “buttate al vento”!

Ancora oggi, nei vari laboratori analisi dei vari presidi, la Asl utilizza oltre 23 tecnici a tempo determinato che devono essere nuovamente formati per offrire una qualità dei servizi da sempre assicurata da coloro che sono “stati mandati a casa” senza alcun ringraziamento e riconoscimento.

Alle ore 10 il DG Zavattaro riceve una delegazione di lavoratrici e, ascoltate le ragioni della protesta, si è impegnato a:

1) riportare in Regione la necessità di rivedere i termini della "stabilizzazione" che non prevedono la figura del Tecnico di Laboratorio Biomedico;

2) concretizzare soluzioni di lavoro per tutte attraverso incarichi interinali o avvisi pubblici per contratti a tempo deteminato.

L'incontro è terminato con l'impegno di ulteriori convocazioni tra le parti.