Elezioni Abruzzo: Sanità, Casa, Ambiente. Candidati a confronto

L' Unione Sindacale di Base invita ad esprimersi ed interroga i candidati alle prossime elezioni regionali abruzzesi del prossimo 10 febbraio, sul futuro della sanità, delle case popolari e dell'ambiente. Un confronto a favore della tutela dei diritti fondamentali dei cittadini abruzzesi, per la tutela e la creazione di nuovi posti di lavoro, per il rilancio della nostra Regione.

Pescara -

 
PROGRAMMA

______________________________________

LANCIANO, martedì 29 gennaio 2019, ore 18:30
Polo Museale, via Santo Spirito 77


#SANITA': LA SALUTE NON SI APPALTA. PROPOSTE PER RISPARMIARE SUI COSTI E MIGLIORARE LA GESTIONE

Le mobilitazioni degli ultimi anni dei lavoratori della provincia di Chieti impiegati nei servizi sanitari pubblici affidati in appalto da ASL2 Lanciano-Vasto-Chieti hanno fatto emergere il fallimento delle privatizzazioni della sanità abbassandone la qualità per il cittadino, peggiorandone la gestione a spese del personale, aumentandone i costi. Le proposte di USB per il ritorno ad una gestione pubblica e trasparente.

________________________________________________________

LANCIANO, venerdì 1 febbraio 2019, ore 18:00
Biblioteca Raffaele Liberatore, via dei Frentani 30


#CASA: QUALI PROSPETTIVE PER RISOLVERE IL DEGRADO DEGLI ALLOGGI PUBBLICI IN ABRUZZO?

Le gravi mancanze legate alla gestione e la manutenzione delle Case Popolari e alle relative graduatorie di assegnazione, riscontrate attraverso i nostri sportelli a Lanciano e Teramo rappresentano un forte campanello d’allarme per la tutela del diritto all’abitare in Abruzzo. Il prossimo governo abruzzese come intende affrontare questa situazione che rischia di esplodere?

 

_______________________________________________________________

PESCARA, sabato 2 febbraio 2019, ore 10:00
Atelier 010, via dei Peligni 93


#AMBIENTE: PRENDIAMOCI CURA DEI NOSTRI BOSCHI: IN ABRUZZO L'AMBIENTE SI PROTEGGE CREANDO LAVORO

La necessità di migliorare la gestione di boschi, foreste e aree interne per contrastare lo spopolamento in Abruzzo e per mettere fine ad un perenne stato d’emergenza legato a eventi climatici e naturali. In Abruzzo l’ambiente si protegge creando posti di lavoro.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni